Home Page » Documentazione » Notizie » lettura Notizie e Comunicati

Ufficializzato il programma per il conferimento della Cittadinanza Onoraria a Carlo Verdone. Venerdì 30 agosto la cerimonia, l'evento artistico internazionale e la serata evento di beneficenza, al teatro di Villa Adele, sold out da una settimana

Carlo Verdone
lun 26 ago, 2019

Inizia una settimana culturale e sociale di portata storica per la Città di Anzio. Domani, martedì 27 agosto,alle ore 10.30, si riunirà il Consiglio Comunale con all'ordine del giorno la delibera, proposta dal Sindaco, Candido De Angelis, per il conferimento della Cittadinanza Onoraria al regista, sceneggiatore e attore, Carlo Verdone, per il suo personale album di ricordi "pordodanzesi", per i suoi legami familiari e per aver sempre promosso Anzio con nostalgico entusiasmo.  

Mercoledì 28 agosto, a partire dalle ore 16.00, nell'ambito del progetto per la Cittadinanza Onoraria al Maestro Carlo Verdone, nella Sala Consiliare di Villa Corsini Sarsina , è stato organizzato l'incontro pubblico per la presentazione del progetto della Cittadella di Padre Pio, al quale la Città di Anzio e lo stesso Verdone devolveranno l'intero incasso della serata del 30 agosto, al teatro all'aperto di Villa Adele. Nella Sala Consiliare, insieme al Sindaco, Candido De Angelis, a Padre Francesco Trani, alla Figlia Spirituale di Padre Pio, Irene Gaeta ed al dott. Bruno Parente, che modererà l'incontro, interverranno il Direttore Generale della Direzione Generale dei Dispositivi Medici e del Servizio Farmaceutico Nazionale nonché Direttore Scientifico della Cittadella, dott.ssa Marcella Marletta e il progettista della Cittadella di Padre Pio, arch. Luciano Messina.

Prima del convegno, a Villa Corsini Sarsina, saranno accolte, con la recita del Santo Rosario, le Reliquie di San Pio da Pietrelcina, alla presenza dell'Arciprete della Chiesa Madre Santi Pio e Antonio, Padre Francesco Trani, del Sindaco, Candido De Angelis e della Figlia Spirituale di Padre Pio, Irene Gaeta. Si tratta del guanto utilizzato da Padre Pio per coprire le stigmate, del Crocifisso indossato al momento della sua vestizione, dell'Ostensorio contenente escara e sangue fuoriuscito dalle stigmate e della pezzuola con il sangue del suo costato. Durante l'incontro con la Cittadinanza sarà proiettato un video sull'opera della Cittadella di Padre Pio e sulla cerimonia religiosa, nel cantiere di Drapia (VV), per l'inaugurazione del tetto del centro ospedaliero pediatrico e per la conclusione del primo step dei lavori.

Venerdì 30 agosto, invece, è il grande giorno di Carlo Verdone che sarà ad Anzio per ricevere, dal Sindaco, Candido De Angelis e dal Consiglio Comunale, la Cittadinanza Onoraria e per incontrare i suoi nuovi concittadini. Alle ore 16.00, nella Sala Consiliare di Villa Corsini Sarsina, è in programma la Cerimonia per il conferimento dell'onorificenza che, a distanza di cinque anni, segue quella organizzata per il fondatore dei Pink Floyd, Roger Waters. Alle ore 17.30, in Piazza I Maggio, Carlo Verdone parteciperà ad un evento artistico di rilevanza internazionale; a seguire una breve passeggiata nella sua nuova Città e la visita al nuovo Ufficio del Turista, in Piazza Pia 19, nelle sale della bellezza, del mare e della storia.

A partire dalle ore 21.00, con ingresso per il pubblico a partire dalle ore 20.00, nel teatro all'aperto di Villa Adele, sold out da una settimana, l'atteso incontro con la cittadinanza  di Anzio, nella serata evento condotta dal regista, giornalista e critico cinematografico, Mario Sesti.

"Se oggi mi chiedessero quali furono i tempi migliori, - scrive Carlo Verdone nella lettera ai suoi nuovi Concittadini - io risponderei gli anni '60, vissuti durante le vacanze estive ad Anzio. Si perché ad Anzio c’erano tantissimi romani con figli della mia età e quindi molti di loro diventarono, negli anni, - grandi amici -. E con molti lo siamo ancora. Quante osservazioni ho colto in quel periodo... E quanto mi sono servite nel mio lavoro! Quante risate, quanti amori finiti bene o conclusi nella disperazione! Quanta musica dal jukebox del Tirrena o dal mangiadischi a casa di qualcuno. Quanti film ho visto nelle due arene storiche, quante corse fino a Nettuno per sfondarci di bombe calde alla marmellata! Erano anni pieni di leggerezza, aggregazione e vera condivisione. Erano gli anni della nostra giovinezza. Ed Anzio - conclude Verdone nella sua toccante lettera - era la scenografia della nostra libertà".

Al progetto della Cittadinanza Onoraria a Carlo Verdone hanno aderito, a titolo gratuito, diverse realtà del territorio: I Carta Bianca cureranno la regia a Villa Adele, l'attrice anziate Sara Santostasi ha contestualizzato la Dea Fortuna nel Diploma e nella Medaglia d'Oro, l'arredatrice Elisa Cucina, di Abitare Oggi, curerà l'arredamento sul palco di Villa Adele, Elvio Stefanelli e la società Gioia Bus, albergatori e ristoratori, hanno dato la totale disponibilità per collaborare all'accoglienza del grande attore, regista e sceneggiatore, che ha scritto una pagina importante della storia del cinema italiano.

"Insieme al nostro Carlo Verdone - afferma il Sindaco di Anzio, Candido De Angelis - siamo riconoscenti al giornalista e al critico cinematografico Mario Sesti, agli operatori turistici, commerciali ed a tutti i professionisti impegnati in un evento di grande rilevanza culturale. Il Rinascimento di Anzio prosegue, con il coinvolgimento, nei nostri progetti, di figure di altissimo profilo della cultura italiana".

 

Anzio, 26 agosto 2019

Condividi questa pagina